“VOGLIO ESSERE FOLLE”

Locandina folle

 

“VOGLIO ESSERE FOLLE”
RECITAL TEATRALE DI BRANI INEDITI DELL’AUTORE CON PROIEZIONI DI UN BREVE CORTOMETRAGGIO COMPOSTO DA  ALCUNE OPERE, SCULTURE E  ACQUARELLI, COMMENTATO DA MUSICHE DAL VIVO
(tratte della raccolta di poesie ” Diario di uno squilibrato che parla al suo cuore”
di Francesco Madonna
Presentazione:
“Voglio essere folle” recital di brani e poesie tratti dalla raccolta ” Diario di uno squlibrato che parla al suo cuore” pensato e realizzato di getto dall’autore impegnato generalmente in allestimenti teatrali come attore o regista, e in alcune realizzazioni di documentari a carattere naturalistico-archeologico. Nelle pause durante il lavoro, seduto al bar osserva il mondo, ascolta le conversazioni delle persone sconosciute e con la delicatezza di un decoratore di porcellane cerca di entrare nella vita degli altri, nelle sfera delle emozioni, delle paure, e dei sogni della gente. L’amore, la rabbia, la diffidenza, la sofferenza, la dolcezza, i conflitti, quando sono vissute personalmente spesso ci portano a considerare noi stessi come gli unici protagonisti di queste emozioni, trascurando le emozioni e i sentimenti degli altri. Nella società di oggi che ci vuole divisi, diversi che tende ad amministrare anche i sentimenti dell’uomo, aprire il cuore è una necessità per l’uomo, e l’unica speranza per il futuro… ” e intanto, lontano, il sole sorride al mondo…”